All-in

«Sai che cè?

«No

«Che ho scoperto di avere paura

«In che senso?

«Boh, in verità è da un po’ che ci penso. Ho paura di un po’ di cose

«Ma paura tipo “oh cazzo un ragno gigante in camera! Come farò a sopravvivere?” o tipo “Che bella è la natur…dai ma perché dobbiamo vivere con le cimici? Fanno schifo pure a Madre Natura”

«E cosa cambia tra le due cose?

«Bè, uno è un ragno, che fa realmente paura, e l’altra è una cimice, che fa schifo e basta, ma ti mette paura perché vola e la senti che sbatte ovunque.

«Ma sono entrambi insetti! Non mi sembra che cambi molto

«Cambia cambia

«Comunque non sono queste le paure che volevo dire

«Le libellule?

«No, smettila

«Sai che mordono?

«Non mi interessa

«Le vespe?

«Non parliamo di insetti

«Bastava dirlo subito…le formiche volanti?

«Norb

«Ok scherzavo. Dai, scusa presegui

«Sai perché non scommetto?

«Perché non ti piace?

«No, in verità ho paura che mi piaccia troppo.

«Quindi hai paura di entrare in quel mondo e non riuscire più a uscire?

«Si, proprio così.

«Bè, ma è una paura comprensibile

«No, non è così. Mi fa sentire debole…

«Ma non sei debole, credimi.

«Si che lo sono. Vuol dire che non riesco a frenare me stesso, perché sono sicuro che mi ci butterei tutto me stesso senza pensarci troppo

«Però questa tua paura ti salva. Pensa a questo. Senza di lei saresti sopraffatto dal gioco, e pensa alle conseguenze che potresti avere.

«Ma la paura in certi casi frena anche le cose più semplici

«Non stiamo più parlando del gioco vero?

«No, io stavo già spostando il discorso sul bere…del tipo che berrei trenta birre a sera

«Smettila di fare il cretino

«O al fumo…se fumassi sarebbero due o tre pacchetti al giorno

«Ti lancio addosso un coleottero

«Ok la smetto

«Bravo…quindi questa paura?

«Sai cosa assomiglia molto al gioco d’azzardo?

«Sei tremendamente banale

«Scusa se non sono un poeta come te

«Si, ma paragonare il gioco d’azzardo all’amore è da temino di terza elementare

«Vabbè, lo faccio lo stesso

«Va bene va bene, vada pure avanti

«Ho paura di innamorarmi.

«Ma innamorarsi non dovrebbe fare paura, anzi dovrebbe avere l’effetto contrario in realtà

«Io però ho paura. Ho paura di soffrire, di essere respinto, di innamorarmi della persona sbagliata, di dare tutto me stesso nella relazione e non essere corrisposto, di credere di essere felice con quella persona ma in verità non trovarmi bene, di impegnarmi fino al punto di sentirmi incastrato e non tornare più indietro, di scommettere su di me e perdere tutto, di morire poco a poco e sostituirmi con una persona che non sono. Ecco ho paura di tutto questo, che messo insieme è tipo una montagna invalicabile.

«Capisco, ma posso farti una domanda?

«Si certo

«Se utilizziamo questa cosa banale e scontata del gioco come l’amore…

«Dai muoviti

«Se non scommetti, rimani fermo giusto?

«Certo

«Ma facciamo che la vita è un casinò, e devi per forza scommettere. Ci sarà il tavolo del lavoro, quello delle amicizie, quello della famiglia, ecc lì non hai mai scommesso?

«Si certo che ho scommesso

«E non hai mai perso?

«Bè, ho vinto molte volte e perso forse un po’ di meno, ma cosa c’entra

«Prendiamo il tavolo dell’amicizia, tu hai scommesso sulla nostra?

«Bè certo che si…ma è nata per caso dai

«No, è nata perché tu mi hai chiesto quel giorno una cosa a scuola e da lì è partito tutto. Voglio dire che quel giorno hai scelto di scommettere su di me.

«Quindi?

«Se non l’avessi fatto forse adesso non saremmo qua. Tu mi dirai che il tavolo dell’amicizia ha un banco più facile, ma non è assolutamente così. L’amicizia è come l’amore, è sempre un rapporto tra due persone. Ci sono coppie che stanno insieme da vent’anni e sono nate dall’amicizia. Quindi perché rinunciare a scommettere sull’amore?

«Perché è più facile?

«Allora non è la paura, è che ti piace vincere facile.

«Forse è quello, però le mie paure sono reali

«Ma scusa, tu credi che nessuno abbia quelle paure? Non è che siamo tutti robot come Tana, ma sai quel è il segreto?

«Cantare?

«Cosa? No

«Ballare?

«Ma cosa c’entra

«Suonare l’ukulele

«Forse questo, ma no. È puntare su stessi. Mai scommettere sugli altri, su cosa farà la ragazza che mi piace, mi scriverà mai? Mi dirà di sì? Gli piaccio veramente o vuole essere solo mia amica?
Scommetti su te stesso. Sempre. Certo molte volte perderai, anche male, ma sono sicuro che quando vincerai, bè, sarà stupendo.

«E bravo Norb, stavo pensando di fare all-in…

«No scusa, mi hai appena fatto una pippa su “ho paura, ho paura” e mo’ vuoi fare subito all in? No, mai fare all in, MAI

«Ti stavo prendendo per il culo

«Coglione

«Quindi il fantacalcio tutto bene?

«Scusa devo andare

«Ma aspetta…

«Tu mi porti sfiga

«Grande Pavoletti ieri

«Fottiti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: