Chiuso per troppo sole

Chiuso per troppo sole.

E niente, se siete degli arguti osservatori avrete notato che non pubblico nulla da circa tre mesi. Lo so ho gettato molto di voi nello sconforto più totale, ma i motivi sono diversi, e ve li metto qua sotto in ordine:

  • Dovevo scrivere la tesi (mi sembra già solo questa un’ottima scusa);
  • Le idee per nuovi racconti si sono mano a mano consumati, e il tempo per pensarci e renderli “vivi” si è ridotto (vedi sopra);
  • Non prendo più il treno, mia grandissima fonte di ispirazione;
  • Oltre a tutto questo si è aggiunto un moto di scoramento, i numeri si erano abbassati in modo continuato…quindi meno idee, meno lettori, meno tempo, alla fine meno voglia.

Lo so lo so, non si deve mollare un “progetto” soprattutto se si è solo all’inizio. E si, “non puoi pretendere di avere grandi numeri così in poco tempo”, e avete ancora ragione.
Avete sempre ragione, però capitemi.

Ma non scrivo questo messaggio solo per tranquillizzare i miei dieci lettori assidui (grazie! Siete i migliori).

I racconti erano legati a vicende personali, in certi casi romanzate per dargli un taglio più letterario e godibile diciamo.
Avevano una loro personalità e un loro modello che mi è piaciuto sperimentare e lo trovo perfetto per la mia (ridotta) capacità di scrittura.

Per questo ho avuto “l’istinto” per un nuovo progetto…

SCRIVERE UN LIBRO

(OOOOOOOOOOOH)

Si, tutto vero.
Ho iniziato a dicembre, una sera, dopo il lavoro.
Sapete, mi è venuta proprio l’ispirazione, non saprei neanche come spiegarla. Ero seduto ed ecco qua l’idea.
Ho scritto una pagina e niente, è nato da solo.
Ovviamente non posso anticiparvi nulla, vi posso dire solo che ci sono ben diciassette (diciassette!!!) personaggi, ed è ambientato in un’azienda negli Stati Uniti.

Stop.
Non so ancora se lo finirò, se lo vorrò mai “pubblicare”, non so ancora come, ma è lì.

Cresce qualche volta, quando ho tempo, e mi piace.
Sarà sempre legato al mio stile, ma con qualche parte più in “prosa”.

E vi chiederete, “ma come hai fatto a pensare a ben diciassette personaggi?”
Bè, la risposta è semplice…siete voi tutti.

Quindi mi spiace annunciare che il Chiringuito è ufficialmente (e temporaneamente) chiuso per troppo sole.
Forse riaprirà un po’ alla carlona, senza scadenze o appuntamenti, ma riaprirà.

Comunque io sono sempre qua eh, il vostro barista di fiducia è sempre pronto se volete scrivermi o dirmi qualcosa.

Buona fortuna a tutti!
E il primo giro lo offro io!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑