Il regalo utile

[Canzone consigliata: Pellaria – Carl Brave x Franco 126]

«Oh eccolo! Finalmente sei arrivato. Hai comprato tutta la Rinascente?»

«Ma smettila, ci ho messo il tempo giusto per scegliere il regalo perfetto per la mia ragazza.»

«Si immagino. Avrai passato 2 ore a cazzeggiare con le commesse e poi ti sarai fatto consigliare un regalo a caso.»

«Ma non è vero! Sono una persona seria, io. Però devo dire che c’era una commessa che aveva un non so che di niente male…»

«Che reparto?»

«Profumi…comunque non è questa la cosa importante. Ho preso il regalo! È perfetto!»

«L’hai già detto. E più lo dici, più mi preoccupo…»

«Malfidente e uomo di poca fede. Dai, apri e guarda.»

«Prima che lo tiri fuori, non dire…»

«Non è un pallone da calcio.»

«Ecco, perché fate tutti questa battuta? Non fa più ridere dalla terza elementare! Evolviamoci dai.»

«Mamma mia come sei pesante. Era una battuta, mica ho offeso tua sorella.»

«Va be, lascia perdere. Apriamo questo regalo perfetto…»

«Eh? Bello vero?!?! A me piace tantissimo, lo trovo fantastico!»

«Dai, fai il serio! Dove hai messo il regalo per la tua ragazza.»

«Ma è questo!»

«Perché mi prendi per il culo? Siamo amici, lo sai che non ti prenderei in giro. Dai, fammelo vedere.»

«Oh Norb, non sto scherzando. È questo! Perché? Non ti piace?»

«No aspetta. Devo pensare a qualcosa di bello per non insultarti.»

«Ma sei serio?»

«Triplete, Diletta Leotta, video della marmotta che urla, intervista al vincitore del concorso becco più bello…»

«Dai per favore…»

«Le corna belle»

«Norb oh fai il serio.»

«Io sono serissimo, ma ti rendi conto che questo regalo è, usiamo una parola non volgare, penoso?»

«Ma perché? È utile e…»

«Oddio. Ma cosa ho fatto di male. Cosa vuol dire “è utile”?
Un regalo utile lo fai a tua nonna, non alla tua ragazza! E poi, ma con tutte le cose che potevi regalare, questa cosa qua è pessima, esprime un concetto che non c’entra un cazzo ne con te ne con la tua ragazza. È un regalo vecchio, che va bene a tua nonna e forse a tua madre. Ma forse neanche a tua madre!
Per fare un regalo ci vogliono tre cose: cuore, emozione e fantasia.
Il regalo deve colpire il cuore alla persona a cui lo fai. Se no gli dai 50€ e siamo tutti felici. Stessa cosa è lo suscitare emozione, non so, fargli rivivere un ricordo, un momento passato insieme, un qualcosa che ha sempre voluto fare o che volete fare insieme. Anche cose semplici e poco costose, ma che abbiamo un bel significato per lei.
E poi un po’ di fantasia dai. Così sembra che non te ne freghi nulla.
Inventati qualcosa, usa tutto quello che ti ha detto che le piace e poi mettilo in concreto.
Alla ragazze, anche se sembra che non gli vada mai bene niente, sono contente se gli fai anche una cosa semplicissima.
Basta che trasmetta un sentimento.
Non facciamoci sempre riconoscere.»

«Quindi niente regalo utile?»

«Se lo dici ancora ti gambizzo.»

«Però a me piaceva…»

«Ma mi dici cosa se ne fa la tua ragazza di un FRULLATORE, ribadisco, frullatore, la tua ragazza, un frullatore, se fino a ieri non sapeva neanche che i peperoni sono vuoti dentro per esempio? E che ha la passione per la cucina come io ho la passione per il dressage»

«Va be, mi faceva un frullato.»

«Guarda, ti voglio bene, ma finisci nelle mie storie/conversazioni. Così ti rendi conto che cosa hai detto.»

«Poi finirò anche sul tuo libro?»

«Si, così finalmente azzeccherai un regalo per la tua fidanzata»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑