Non ti annoi?

[Canzone consigliata: Ma che discorsi – Daniele Silvestri]

«Sai cosa mi piace di te Norb?»

«Se mi dici che sono simpatico ti tolgo il saluto.»

«No infatti sei dannatamente antipatico.»

«Meglio»

«No, comunque volevo dire che mi piace molto la tua capacità di ascoltare.»

«Zia, arrivi tardi. Ho già pubblicato una conversazione con un’altra ragazza che mi diceva che “ero bravo ad ascoltare e non parlavo molto ecc”. Non è che adesso dovete dirmi tutti questa cosa per finire sul mio Blog. Dai, su.»

«Hai finito?»

«Si scusa, ho finito.»

«Dicevo che mi piace molto che tu ascolti le persone. Ma perché lo fai veramente.»

«E dovrei farlo per finta?»

«No, be ma molti ascoltano perché boh vogliono provarci con me o perché vogliono scoprire un punto debole o altre cose.»

«No, ma aspetta. Alt. Ti svelo un segreto. Io non è che ascolto tutti tutti. Io dedico e investo del tempo nelle persone che mi interessano. Se domani mi scrive una ragazza che faceva con me le medie e che non sento da 8 anni, non è che mi interesso della sua vita con frasi “Wow che bello risentirci dopo troppissimo tempo, cosa mi racconti?” C’è detto fra noi, quello che mi racconta questa fotte sega.»

«Perché hai usato la parola troppissimo?»

«Era per dare del pathos alla cosa.»

«Fabio Volo docet.»

«Ma altri autori italiani non li conoscete?»

«Si certo. Preferisci Moccia?»

«No assolutamente. Mi tengo Volo.»

«Comunque ho capito, ma io intendo proprio che tu ascolti bene le persone. Se ho un problema, non so, fisico oppure che ho litigato con mia madre, la mia migliore amica, con la prof con mi ha dato 22 all’esame ma avevo studiato tutto, quella troia, te l’ho detto vero?»

«Si…»

«Ecco, io so che posso parlare di tutto con te. E mi fa stare bene, ecco, tutti qui.»

«Sono felice di questa cosa. E lo dico senza ironia. Però ritorno a dirti che per me non è un peso ascoltare le persone. Perché ritengo che investire 10 minuti o un’ora a parlare con una persona sia tempo investito bene. Se poi quella persona mi interessa è un investimento doppio.»

«E ma non ti rompi le palle? Non ti annoi? Se adesso ti racconto cosa ho fatto oggi, che ne so, che ho visto questo telefilm, bellissimo, e che ho mangiato una macedonia alla frutta con il mais dentro, a te cosa te ne frega?»

«Una macedonia con il mais?»

«Si be, avevo finito la frutta e c’era del mais…»

«Non commento e non giudico. Bè ma se tu vuoi dirmelo, vuol dire che ti fa piacere condividere con me delle cose della tua vita. E io sono contento. Poi se vuoi che ti dica che potevo continuare a vivere senza sapere che oggi hai mangiato la macedonia con il mais, si. Ma sono molto contento se me lo dici. Perché penso che se tu mi dici queste cose, e hai preso la libertà di dirmele, alla fine vuol dire che sono entrato nella tua sfera, non dico privata, ma almeno ristretta di conoscenze.»

«Be, sei nella Top 10 dei miei contatti»

«Oooooooooooh SBAM NORBERTO CHE È NELLA TOOOOP TEEEEEN. GIVE ME FIVE BRO. CHI È IL MIGLIORE?!? CHI È IL MIGLIORE?!?»

«Però devo dirti che sei anche un po’ pazzo.»

«Quando faccio queste cose vuol dire che hai superato i vari livelli che superano il vero me dall’intera umanità. Ho la barriera di timidezza/snob, superata quella ho la barriera semistaitroppoadossomenevado, poi dovrei avere la barriera nontiallargare, poi sei nel mio range dei preferiti. Se continui e prendi punti arrivi al mio cuore.»

«Oooh ma quanta tenerezza!!!»

«Si ma non ti allargare.»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑