Una Pizza nel Cuore

[Canzone consigliata: Frosinone – Calcutta]

«Ehi, allora?»

«Cosa?»

«Non la finisci?»

«No, non ce la faccio più»

«Dai, passamela che finisco io. Però sei incredibile, come fai a non finire mai la pizza?»

«Oh sono piena, non è colpa mia!»

«Ma è la pizza! Nel senso, è una cosa che non puoi dire “sono piena”»

«Ma a parte che sono fatti miei. Se sono sazia, non voglio mangiare contro voglia. Poi c’è un altro motivo…»

«Dai sentiamo…»

«E’ che la pizza dopo un po’ mi stufa. Cioè, a me piace tantissimo, è il mio piatto preferito. Perché la puoi rendere “tua”, ci metti le cose che ti piacciono, ti sazia, ed è oggettivamente la cosa più buona del mondo.»

«E quindi? Perché ti dovrebbe stufare?»

«Perché anche le cose che uno ama di più dopo un po’ stufano, diventano pesanti. Prendi per esempio la prima fetta di pizza che mangi, è fantastica! Come la seconda, la terza, ecc poi verso la metà cominci a sentire una certa sensazione di pesantezza, ma ci passi sopra perché ti piace ancora. Verso la fine però “la pesantezza” supera la sensazione piacevole, e cominci avere un senso quasi di repulsione verso la pizza…»

«Però mi sembri un po’ esagerata. Dipende anche di quanta fame hai, da quanto tempo non mangi la pizza, ecc»

«Perché tu quando mangi la pizza hai sempre sempre sempre sempre fame?»

«Non lo so, sinceramente non ci ho mai pensato. Posso dirti che certe pizze mi stufano di più di altre, ma in genere la finisco sempre. Ovvio che poi alla fine ho una sensazione di pesantezza, ma credo sia normale.»

«Vedi che ho ragione?»

«Tu hai sempre ragione!»

«Ruffiano e anche falso.»

«No, comunque non è la stessa cosa che hai detto tu. Ci sono certe pizze che ho mangiato per mesi, anni e non mi hanno mai stufato, altre invece dopo una volta non le ho più provate. Ma è normale dai!»

«Quindi quella pizza che hai mangiato per mesi, anni tu sei sicuro che la mangerai per sempre?»

«Il “sempre” è un concetto che va bene nei cartoni Disney, ma nella realtà non esiste. Può succedere che quella pizza, che oggi mi piace, domani può stufarmi. Che ne so, può essere che mi dia fastidio ad un certo punto il salame piccante, oppure che la combinazione tra alcuni ingredienti mi stanchi.»

«Quindi…?»

«Si dai, hai parzialmente ragione tu.»

«Grazie!»

«Ma posso dirti una cosa?»

«Certo!»

«La cosa bella della pizza è che ne esistono tantissime varietà, devi solo trovare quella che in questo momento di ispira di più e ti faccia stare bene.»

«Ma non è così facile. Poi l’ultima pizza mi ha fatto un po’ star male sai…»

«Forse è meglio evitare di non pensarci troppo all’ultima pizza, lo stomaco è molto sensibile, un po’ come il cuore, e soffre generalmente per le cose più stupide.»

«Sai una cosa Norbi? Dovevi fare il pizzaiolo. Saresti stato bravissimo!»

«Mi accontento di mangiarla, ma grazie!»

«Ma dimmi…la tua pizza preferita dov’è?»

«Credo sia ancora in forno»

«Ma è da un po’ che l’hai ordinata no?»

«Si, ma spero che tra poco esca, se no dovrò cambiare pizzeria…»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑